Villaricca, al via il concorso ‘Il Racconto nel cassetto’: “Un premio letterario per i giovani”

Il concorso letterario internazionale per scrittori emergenti il “Racconto nel cassetto –Premio città di Villaricca” è ormai una realtà a livello nazionale ed interazionale. Nato in sordina nel 2003, il concorso è organizzato dall’ALI – Associazione libera italiana Onlus ed è diventato un appuntamento fisso per centinaia di aspiranti scrittori provenienti da tutt’Italia e anche oltre i confini nazionali. Il suo scopo è incentivare la diffusione della letteratura, promuovendo nuovi talenti che, con ogni probabilità, non avrebbero gli strumenti necessari per emergere e farsi conoscere dal grande pubblico.

In un territorio come la periferia a Nord di Napoli, l’Associazione ALI opera, innanzitutto, nel tentativo di non abbandonare i giovani a un destino di disillusione e di rifiuto. In che modo? Intervenendo sui processi culturali, quelli che sono ancora in grado di suscitare emozioni forti e salvifiche. È con questo obiettivo che nei primi anni 2000 è nata l’Associazione Libera Italiana, fondata grazie al carisma del dottor Pietro Valente, tenace presidente di A.L.I e della casa editrice Cento Autori, oggi una delle maggiori realtà editoriali italiane.

«La cosa che mi inorgoglisce maggiormente – ha spiegato Pietro Valente, presidente dell’ALI – è di aver permesso a un territorio solitamente noto per vicende legate alla cronaca nera di promuovere eventi di carattere culturale di portata internazionale».

Da Villaricca, dunque, partono i numerosi progetti per far conoscere un territorio che vuole trasformarsi da area di emarginazione a centro propulsivo della cultura, un impegno che passa attraverso sacrificio e, soprattutto, fiducia nel prossimo. Nel concreto, le attività promosse da Ali spaziano da dibattiti svolti sui temi dell’ambiente e dello sviluppo a rilevanti questioni sociali, fino a problematiche di stretta attualità. Allo stesso tempo non mancano i momenti di aggregazione con mostre di pittura, spettacoli teatrali e concerti musicali, organizzati in collaborazione con prestigiosi istituti e con appassionati e qualificati professionisti.

Ma l’iniziativa che da tre lustri a questa parte fa puntare i riflettori sull’ALI è il concorso “Il Racconto nel Cassetto”, che offre l’opportunità agli scrittori esordienti di vedere pubblicato e distribuito a livello nazionale un proprio racconto o una propria fiaba. Organizzato con la collaborazione della casa editrice Cento Autori, il concorso internazionale è il contenitore culturale che accoglie la kermesse letteraria “Il Racconto nel cassetto – Premio città di Villaricca” e il “Premio di giornalismo sportivo Antonio Ghirelli”. L’evento di fama internazionale è patrocinato dal comune di Villaricca e dall’Unione Stampa Sportiva e ha da poco tagliato il traguardo della sedicesima edizione, con numeri da record: oltre 1300 partecipanti. Mentre la kermesse narrativa mette in palio il più alto montepremi d’Italia (10mila euro per i premiati), il Premio Ghirelli ha l’obiettivo di dare impulso alla futura classe di giornalisti, sull’esempio di uno dei suoi più memorabili punti di riferimento, il giornalista napoletano Antonio Ghirelli.

Tutto parte dalla possibilità di valorizzare il Sud, e Napoli in particolare, anche nel mondo. In vista della prossima edizione che si svolgerà il 7 giugno 2019, non possiamo non ricordare che al concorso si iscrivono anche partecipanti, provenienti da ben 13 Paesi (Italia, Germania, Francia, Belgio, Olanda, Usa, Slovenia, Svizzera, Spagna, Regno Unito, Russia, Austria e Turchia), permettendo così al concorso di imporsi per qualità nell’articolato e spesso controverso mondo dei premi letterari.