Strangola la moglie fino ad ucciderla, marito tenta suicidio in carcere ingoiando le lenzuola

furono-liberati-dopo-larresto-rientrano-in-carcere-due-rapinatori-giuglianesi

L’anziano che domenica sera ha strangolato la moglie, che si trova in custodia cautelare presso l’ospedale San Martino, ha tentato di uccidersi ingoiando le lenzuola del letto. E’ stato salvato dalla polizia penitenziaria che l’ha in custodia. Lo rivela Fabio Pagani, segretario dell’Uilpa, il sindacato di polizia penitenziaria. Nei confronti dell’uomo, che resta nel reparto di psichiatria in custodia cautelare è stata disposta una sorveglianza più pressante.