Clamoroso a Roma, il sindaco Raggi è indagata nell'inchiesta legata a Marra

La candidata del M5s a sindaco di Roma Virginia Raggi in un fermo immagine tratto da un video pubblicato sul blog di Beppe Grillo. ANSA/ BLOG BEPPE GRILLO +++ NO SALES - EDITORIAL USE ONLY +++

Virginia Raggi ha ricevuto un invito a comparire dinanzi ai magistrati della procura di Roma. La sindaca risulta indagata nell’inchiesta relativa alla nomina a capo del Dipartimento turismo del Campidoglio di Renato Marra, fratello di Raffaele, ex capo del personale del Comune poi arrestato. Sull’episodio i pm di piazzale Clodio avevano aperto un fascicolo coordinato dall’aggiunto Paolo Ielo.
“Oggi mi è giunto un invito a comparire dalla Procura di Roma – scrive il primo cittadino su Facebook – nell’ambito della vicenda relativa alla nomina di Renato Marra a direttore del dipartimento Turismo che, come è noto, è già stata revocata”.
“Ho informato Beppe Grillo e adempiuto al dovere di informazione previsto dal Codice di comportamento del MoVimento 5 Stelle – recita ancora il post – ho avvisato i consiglieri di maggioranza e i membri della giunta e, nella massima trasparenza che contraddistingue l’operato del M5S, ora avviso tutti i cittadini. Sono molto serena, ho completa fiducia nella magistratura, come sempre. Siamo pronti a dare ogni chiarimento”.
“Abbiamo appreso la notizia con serenità perché siamo coscienti che tutto verrà chiarito – commenta il capogruppo del M5S in Campidoglio, Paolo Ferrara, a margine dell’Assemblea capitolina – non c’è nessun dubbio in merito alla sindaca e la maggioranza va avanti ancora più compatta. Non mi risulta sia indagata. Se c’è la possibilità di una autosospensione di Raggi? Non commento le ipotesi”.
Fonte: Il Fatto Quotidiano