Qualiano, tutto pronto per “Nu juorn ‘e sport”: tanti eventi promossi dalla ‘Pro Loco’

La Pro Loco Qualiano intensifica le proprie attività nel mese dedicato alla
sezione Culturale con un cartellone di eventi che terminerà solo il 2
giugno con la partecipazione alla sesta edizione di Nu Juorn e sport;,
l’annuale appuntamento con lo sport in tutte le sue forme.
Dopo aver svolto le prove di Matematica del Premio Nino Pelella alla
fine di aprile, tra la fine della scorsa settimana e questa, sono giunte a
conclusione anche quelle sportive allo Stadio S. Stefano con il triangolare
di calcio e la staffetta maschile e femminile dei 4×100 e 4×200. Grande
partecipazione degli studenti delle scuole elementari e medie che si sono
misurati con impegno e dedizione nelle gare rispettando sempre le regole
del fair play. Sabato 18 maggio alle ore 10:00 presso la Sala Conferenze
dell’Istituto Discepole di S. Teresa del Bambino Gesù, in Via Campana, ci
sarà la premiazione di tutte le manifestazioni e, da quanto trapela, non
mancheranno sorprese. Un premio, questo dedicato al compianto
professore, voluto dalla famiglia e ben accolto da una cittadinanza che
non lo ha dimenticato.
Domenica 12 maggio si è anche svolto l’incontro con lo scrittore e
giornalista Pietro Treccagnoli che ha presentato il suo ultimo libro, Salva
con nome. Un evento, previsto in Piazza D’Annunzio ma poi spostato
nella Federcaccia per il maltempo, di grosso spessore culturale in cui le
parole dell’autore ma anche quelle della moderatrice Iolanda Stella
Corradino hanno strappato più di un applauso.
Gli appuntamenti col Maggio della Cultura della Pro Loco Qualiano
continuano domenica 19 maggio, sempre in Piazza D’Annunzio, a partire
dalle ore 10:00, con una interessante mostra fotografica sulla Qualiano
degli anni 50. Il titolo della manifestazione, che è tutto un programma,
Gli anni della ricostruzione, mostra un dolce “come eravamo” con foto di angoli del paese, di mestieri, negozi, volti e strade che oggi ci appaiono
lontane nel tempo.
Comincerà, invece, mercoledì 22 maggio, a partire dalle 9:30, la serie dei
tre appuntamenti con il turismo religioso. Infatti, per cittadini e
scolaresche, saranno aperte le stanze museo del Canonico Migliaccio, il
Beato di Dio, nella sede centrale in Via Campana. Una esperienza più
unica che rara, piena di spiritualità ma con tante curiosità da mostrare.
Un arricchimento per il corpo, lo spirito e la mente, un modo per mettere
il nostro paese al centro di progetti ambiziosi e di spessore. La mostra
proseguirà, seguendo gli stessi orari anche nei giorni di sabato 25 e
domenica 26 maggio. Un motivo in più per non perdere questa bellissima
occasione di conoscere una realtà stimolante ed invitante.

Con la giornata di domenica 2 giugno, con l’annuale kermesse diNu
juorn e sport, la Pro Loco Qualiano contribuirà all’evento con una mostra
che sarà una carrellata sui personaggi che hanno fatto la storia dello sport
qualianese. Ovviamente non solo calcio ma diverse altre discipline in cui i
nostri concittadini si sono contraddistinti, dagli anni ’30 del secolo scorso
fino agli anni 2000. Anche questo un appuntamento imperdibile per
conoscere la storia sportiva e sociale del nostro paese.