Pasta italiana contaminata, individuato il formato ritirato dal mercato

Pasta italiana contaminata, individuato il formato ritirato dal mercato

L’Unione Europea ha lanciato un allarme relativo a uno dei prodotti italiani più amati e più diffusi, la pasta. L’avviso di sicurezza diramato tramite il Sistema Rapido di Allerta Comunitario raccomanda a tutti la prudenza in quanto sono stati rinvenuti dei pacchi di pasta italiana contaminata da insetti.

Al momento non sono state diffuse informazioni utili per identificare in modo esatto il marchio, il lotto o la data di scadenza dei prodotti che risulterebbero contaminati: l’allarme è stato lanciato dopo alcune segnalazioni ricevute dalla Danimarca, dove, in alcuni supermercati, sarebbero stati scoperti i pacchi di pasta italiana non conformi alla normativa in materia di alimentazione.

Tutto ciò che si sa al momento è che si tratta di pasta secca in formato fusilli; nelle prossime ore, però, probabilmente l’Unione Europea renderà noto anche il nome dell’azienda dalla quale proviene la pasta contaminata dagli insetti, così da riuscire anche a individuare il lotto dei prodotti in questione che i consumatori dovranno evitare e i negozianti ritirare dal mercato, al fine di garantire la sicurezza alimentare.