“Lungomare Plastic Free”, a Napoli controlli a tappeto e multe ai commercianti

Le attività di contrasto alla commercializzazione di prodotti in plastica effettuate dalla Polizia Locale di Napoli in applicazione dell’Ordinanza Sindacale denominata “Lungomare Plastic Free – disposizioni per contrastare l’aumento di rifiuti in plastica nel mare”, hanno prodotto 15 nuovi controlli con 7 attività commerciali verbalizzate ai sensi dell’’O.S. 371 con la relativa sanzione di 50 euro. I controlli hanno riguardato esercizi per la vendita di prodotti  alimentari di Posillipo, Bagnoli, via Marina e via A. Vespucci.

Altresì, al fine di inibire la commercializzazione degli shoppers illegali – sacchetti per la spesa in materiale non biodegradabile e non compostabile –, gli Agenti dell’Unità Operativa Tutela Ambientale hanno sequestrato 2500 buste fuori legge ad un supermercato nel quartiere Arenaccia, sanzionando il titolare con una contravvenzione di 5000 euro ai sensi dell’art. 226 bis del Codice dell’Ambiente che punisce chi detiene, distribuisce e vende tali prodotti.