Leonardo sgozzato con un cacciavite dal rapinatore mentre va a lavorare, muore a 38 anni

È quasi sicuramente un omicidio a scopo di rapina quello compiuto ieri sera a Prato, dove il corpo di un uomo è stato trovato davanti al tribunale. La vittima, Leonardo Lo Cascio, 38 anni, di Prato, portiere di notte di un albergo, si stava recando al lavoro quando è stato aggredito per portargli via lo zainetto: ci sono immagini delle telecamere di sicurezza, adesso al vaglio dei carabinieri, che mostrano come l’aggressore lo abbia seguito dopo che l’uomo era sceso da un autobus. Le telecamere non hanno tuttavia ripreso il momento dell’aggressione: forse il portiere ha tentato di difendersi. L’aggressore ha colpito alla gola il 38enne con un’arma da punta, forse un cacciavite, uccidendolo. Lo zainetto è stato ritrovato poco distante ed il portafogli dell’uomo in un cassonetto dei rifiuti.