Le navi da crociera inquinano 20 volte di più delle auto: Napoli terzo porto più colpito d’Italia

Le navi da crociera circolanti nelle acque europee inquinano 20 volte di più di tutte le auto che percorrono le strade dell’Ue: è quanto emerge dal rapporto pubblicato dall’associazione ambientalista Transport&Environment (T&E).

La CO2 delle navi da crociera in Europa è pari a quella prodotta da Lettonia, Lussemburgo e Cipro messe insieme. 62 mila tonnellate di ossidi di zolfo, 155 mila tonnellate di ossidi di azoto, 10 mila tonnellate di polveri sottili e più di 10 tonnellate di CO2. Questo il triste elenco delle emissioni che si sono lasciate dietro 203 navi da crociera mentre si spostavano per i mari europei nel 2017, emettendo circa 20 volte più ossidi di zolfo (SOx) dei 260 milioni di automobili circolanti nell’UE.

Tra le 50 città costiere più inquinate dalle emissioni delle navi da crociera ben 10 sono italiane, con Venezia che si piazza sul podio, in terza posizione dopo Barcellona e Palma di Maiorca.

navi da crociera città italiane inquinate

Napoli (terzo porto più inquinante d’Italia) e Genova si piazzano rispettivamente al 12esimo e 13esimo posto, La Spezia al 18esimo, Savona al 20esimo, Cagliari al 30esimo posto, Palermo e Messina rispettivamente al 35esimo e 36esimo posto, mentre Bari chiude la classifica occupando la 50esima posizione.

Il Mar Mediterraneo è risultato il più colpito dall’inquinamento prodotto dalle grandi navi con circa il 90% dei porti più inquinanti (4 città su 5).