‘‘La Storia di Giugliano raccontata in filastrocche’’, sabato 22 dicembre la presentazione nell’Auditorium della Biblioteca Comunale

 

 

Pubblicato nel dicembre scorso il pregevole libro di Emmanuele Coppola

‘‘La Storia di Giugliano raccontata in filastrocche’’

 

 Era stata preannunziata circa dieci anni fa l’imminente pubblicazione di una insolita opera letteraria del giornalista e scrittore Emmanuele Coppola, già noto al pubblico per aver dato alle stampe, tra gli altri suoi libri, ‘‘Giovan Battista Basile nacque a Giugliano nel 1566’’, edito in prima edizione nel marzo 1985, ‘‘Giugliano anni ‘50. Un viaggio nella memoria di luoghi e tradizioni di strada’’, nel maggio 2000, e ‘‘Civiltà contadina a Giugliano. Memoria storica di una vocazione tradita’’, nel settembre 2006. Era, pertanto, pienanente giustificata l’attesa di quest’altro libro, che soltanto nel dicembre scorso ha visto la luce, cominciando subito a stupire i lettori per la sua straordinaria originalità, sia per il contenuto sia per il genere letterario, trattandosi di storia e poesia.

Già il titolo è ammiccante, sufficiente a suscitare la curiosità: ‘‘La Storia di Giugliano raccontata in filastrocche’’. Ma l’autore, il Dott. Emmanuele Coppola, che fino a tre mesi fa, per circa trentacinque anni, è stato il Direttore della Biblioteca Comunale, si è premurato di trarre il lettore dal facile inganno con una avvertenza come sottotitolo, ovvero ‘‘con informazioni critiche per chi vuole uscire dal gioco’’. Il volume, di 256 pagine, è, infatti, impreziosito con un corredo di oltre 550 note e 190 fotografie. Ma, quello che subito salta agli occhi, è che il testo è scritto tutto in quartine di endecasillabi a rima baciata. Insomma, un’opera straordinaria, ed una illuminata follia, provando ad immaginare il certosino lavorìo dell’autore.

La pubblicazione di questo libro, si diceva, era già attesa circa dieci anni fa. Le motivazioni di un incredibile ed increscioso ritardo si ritrovano ampiamente esposte nella lunga e articolata  Premessa dell’Autore, dopo la pagina del Patrocinio Morale del Comune di Giugliano, a firma del Sindaco Antonio Poziello, e l’originale prefazione del Prof. Tobia Iodice (Lo cunto de lo cunto de l’historia). Rinviando la curiosità dei lettori alle cinque pagine della Premessa, va detto che la pubblicazione del libro fu sospesa perchè il Sindaco pro tempore, avendo letto la bozza già impaginata nella tipografia dell’editore Sergio Pacilio, «disse che il libro, a suo parere, era importante, e straordinario nel suo genere, soprattutto per gli studenti, e che, pertanto, egli era determinato a farlo pubblicare a spese dell’Amministrazione Comunale, per distribuirlo gratis nelle Scuole. Questa decisione avrebbe comportato l’esclusione degli Spnsor. Ma si lasciarono trascorrere oziosamente i mesi, fino a quando la somma che si era prospettato di stanziare per la stampa del libro fu dilapidata per sponsorizzare l’organizzazione di un concerto sotto la pioggia, e ciò per soddisfare la richiesta imperiosa di un allora Consigliere comunale» (così nella Premessa).

Ma adesso il libro c’è. Su iniziativa della Pro Loco Città di Giugliano, esso sarà presentato al pubblico il 22 febbraio 2020, alle ore 17:45, nell’Auditorium della Biblioteca Comunale, con gli interventi dell’On. Prof. Antonio Iodice, del Prof. Tobia Iodice e del Sindaco Dott. Antonio Poziello.

In quell’occasione, come in tutte le Scuole di Giugliano, il libro sarà distribuito in offerta promozionale, grazie al Patrocinio dell’Amministrazione Comunale ed al contributo di mecenatismo culturale di alcuni imprenditori e professionisti.

Inoltre, le copie del libro ‘‘La Storia di Giugliano raccontata in filastrocche’’  sono già disponibili, con la stessa modalità, presso gli uffici della Pro Loco Città di Giugliano (al Corso Campano 329) e nella sede dell’Associazione Extra Moenia Opicia (in Via Cacciapuoti 4, angolo Corso Campano, presso l’Agenzia Il Faro Immobiliare).

Francesco Del Giudice