La compagna di Emanuele Sibillo: “Nient’ carcere e mort’ pe’ figl’ mi’”

Il 2 luglio del 2015 Emanuele Sibillo e il suo gruppo hanno tentato di colpire il clan Buonerba. L’attacco armato è stato scagliato a bordo agli scooter ed sono riusciti a sparare sotto casa degli avversari, ma questi ultimi si sono difesi con i cecchini. Nello scontro il capoparanza è stato colpito a morte alle spalle. La compagna Mariarka Savarese racconta della sua corsa all’ospedale al Loreto Mare ma al suo arrivo il giovane era già morto.

Sta destando molto scalpore ‘ES17 – Dio non manderà nessuno a salvarci’, documentario incentrato sulla vita di Emanuele Sibillo. Il film-inchiesta è andato in onda domenica scorsa alle 23 su Sky Atlantic e su Sky Tg24. Es17 è nato da un’idea di Roberto Saviano ed è stato realizzato dalla Divisione Digitale del Gruppo Gedi, scritto dalle giornaliste Diana Ligorio e Conchita Sannino.