Giugliano, via al progetto O.L.T.R.E.: “Un attività di supporto e sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli”

Il Comune di Giugliano (Ambito Territoriale Sociale numero 14) in partenariato con il ‘CSF Centro Servizi e Formazione srl’, ente di formazione accreditato, e ‘Fiumadea impresa sociale’, nell’ambito del Progetto Svolte, finanziato dalla Regione Campania, ha avviato il progetto ‘O.L.T.R.E. Orientamento al Lavoro e Tirocini per Reagire alla violenza’. L’obiettivo è offrire a 5 donne vittime di violenza servizi di accoglienza e di orientamento al lavoro, con un percorso formativo e tirocini per l’inserimento al lavoro. Inclusione socio-lavorativa delle donne vittime di violenza prese in carico dal Centro Antiviolenza ‘La Fenice’, dunque, per favorire l’acquisizione di esperienze e competenze utili a favorire la loro crescita ed autonomia personale e lavorativa. Due le fasi del progetto: nella prima, le 5 partecipanti selezionate frequenteranno un percorso personalizzato di accoglienza ed orientamento finalizzato al recupero dell’autostima attraverso un servizio di sostegno e accompagnamento psicologico, un sostegno professionale mediante counselling orientativo, un’attività di Bilancio e rinforzo delle competenze per la costruzione di un progetto di sviluppo professionale individuale e l’accompagnamento allo sviluppo di capacità lavorative attraverso un Laboratorio formativo professionalizzante di 80 ore. Nella seconda, invece, per loro tirocini formativi in aziende del territorio della durata di 12 mesi presso aziende del territorio con una borsa mensile di 400 euro. Oltre a ricevere un piccolo ma immediato sostegno al reddito, dunque, le 5 donne selezionate potranno entrare nella realtà aziendale, acquisire conoscenze ed esperienze professionali, e arricchire il proprio curriculum con un percorso formativo non più solo teorico. Per informazioni ci si potrà rivolgere al Centro Anti Violenza La Fenice di via Aniello Palumbo dove si svolgeranno, come nel laboratorio formativo presso il CSF Centro Servizi e Formazione Srl in via Signorelli 27 a Melito, le attività di accoglienza: “È necessario – ha sottolineato l’assessore Carla Rimoli – che, accanto alle attività di supporto e di sostegno legale e psicologico alle donne vittime di violenza e ai loro figli, vengano attuate misure che favoriscano l’indipendenza economica, un fattore chiave per completare il percorso di liberazione dalla violenza”.

Il bando e la relativa domanda vanno scaricate al link:

http://giugliano.soluzionipa.it/openweb/albo/albo_dettagli.php?id=13238