Giugliano, ragazza aggredita e rapinata nella notte a piazza Annunziata: “Noi giovani non siamo al sicuro”

Una giovane l’altra sera è stata aggredita e rapinata mentre era in compagnia di un’amica a Giugliano. L’episodio è avvenuto alle 3.30 del mattino. La ragazza si trovava vicino Piazza Annunziata per attendere l’uscita della Madonna Dell’Arco quando, alle 03.30 del mattino, un signore di media età si è avvicinato per chiedere una sigaretta. Al rifiuto della giovane, l’uomo l’ha spinta facendola cadere a terra (rompendole il malleolo) e con un coltello da cucina l’ha rapinata. L’episodio è stato denunciato dalla vittima sul gruppo Facebook della città di Giugliano:

“Tra i vari episodi avvenuti nell’ultimo periodo a Giugliano, quali bombe e furti, dovute alla poca sicurezza del paese, lunedì notte sono stata vittima di una rapina.
Mi trovavo vicino Piazza Annunziata per attendere l’uscita della Madonna Dell’Arco, quando alle 03.30 del mattino un signore di media età si è avvicinato vicino a me e alla mia compagna in cerca di una sigaretta al nostro rifiuto quest’ultimo ci ha tirato facendoci cadere per terra e provocandomi la rottura del malleolo, nonostante ciò era armato di un coltello da cucina e mi ha minacciato di dargli il mio telefono cellulare.
Tutto questo perchè in città non vi è mai la presenza delle forze dell’ordine e di conseguenza regna l’indifferenza da parte dei cittadini che non intervengono in caso di emergenza.
Come é possibile far risorgere Giugliano se noi giovani non siamo al sicuro neanche fuori una chiesa?”.