Rissa a Cadice, la versione dei ragazzi napoletani: «Quelle immagini non dicono la verità»

Uno dei quattro studenti coinvolti nella rissa di Cadice, è tornato a parlare delle terribili immagini che stanno circolando in rete. A riportare il racconto del giovane ragazzo è il portale di notizie Caserta News“Ovviamente le immagini che si vedono fanno accapponare la pelle, però c’è da dire che prima di quei 35 secondi ci sono altri due minuti. Quindi non soffermatevi soltanto su quello che vogliono farvi vedere”. Il ragazzo ha spiegato che il gruppo ha reagito per legittima difesa.

Resta in carcere il 29enne di Casal di Principe

Pare che sia stata il 29enne di Casal di Principe a sferrare il calcio in pieno volto al ragazzo spagnolo nel corso delle rissa avvenuto in Spagna, a Cadice. Il giovane, E.D.P., è ancora in carcere mentre i suoi 3 amici sono stati rilasciati dopo l’interrogatorio. Il ragazzo è sedato all’ospedale di Puerta del Mar. A riprendere il violento gesto -scrive Caserta News– sarebbe stato un video girato da un buttafuori della discoteca.