Buona notizia per Giugliano, 200mila euro per riaprire ‘Liternum’ e l’ex Tenuta Varcaturo

Il Consiglio metropolitano di Napoli ha approvato il bilancio di previsione. Tra le iniziative programmate emerge un ulteriore investimento per Giugliano e in particolare per il sito archeologico di “Liternum” nonché per l’ex Tenuta Varcaturo. Duecentomila euro messi in bilancio grazie all’approvazione di un emendamento firmato dai consiglieri metropolitani Rosario Ragosta, delegato tra l’altro alla “Valorizzazione Lago Patria”, e Nicola Pirozzi del Partito democratico.

I due firmatari hanno illustrato nei loro interventi la necessità di un investimento che consentisse in tempi rapidi non solo la riqualificazione ma l’immediata apertura del sito archeologico al pubblico.

 

“L’approvazione di questo emendamento – dichiara il consigliere delegato Rosario Ragosta – consente un investimento immediato di 200mila euro per restituire subito alla città parti di territorio abbandonati ma dotati di enormi potenzialità tuttora inespresse. Un risultato storico che testimonia, qualora ce ne fosse ancora bisogna, il lavoro quotidiano che stiamo facendo per rilanciare lo sviluppo di Giugliano e in particolare della fascia costiera. E lo stanziamento di fondi è la tappa più importante per riqualificare un’area di grande interesse turistico , storico e archeologico”. Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere delagato Nicola Pirozzi, firmatario insieme a Ragosta dell’emendamento su “Liternum”: “Un risultato che comunichiamo alla città con orgoglio e soddisfazione perché il degrado di Liternum va considerato come una ferita ancora aperta da rimarginare al più presto. E lo stanziamento di 200mila euro per l’imminente apertura al pubblico è un altro passo in avanti e dimostra quanto la fascia costiera di Giugliano sia importante sotto diversi aspetti per un’area che va oltre i confini comunali: per il valore storico, archeologico, per le potenzialità turistiche e per tutto l’indotto che si verrebbe a creare se solo si avesse la capacità, anche come amministrazione locale, di elaborare un’idea strategica da concretizzare”.