Brutta notizia per la Fascia Costiera, sempre più vicina la chiusura della diabetologia

“A seguito dell’incontro avuto con il Direttore Generale della Asl Napoli 2 Nord da me e dal Consigliere Aniello Cecere, il trasferimento è stato scongiurato. Nessun disagio dunque per i pazienti della nostra costiera”. È ciò che scrisse esattamente un mese fa sulla propria pagina Facebook il sindaco di Giugliano
Antonio Poziello in risposta alle crescenti preoccupazioni per lo smantellamento del servizio di diabetologia in zona costiera che serve circa 3.000 utenti. Purtroppo pare che l’amministrazione sia riuscita soltanto a tamponare questo grave problema sanitario: lo specialista sarà trasferito. L’attivista de l’Eco della fascia costiera Lucia De Cicco ha attaccato duramente: “È arrivato il pacco natalizio… La fascia costiera perderà l’ambulatorio di Diabetologia. Altro fallimento della nostra amministrazione comunale. Il sindaco ed il forte Aniello Cecere ci dissero che era stata scongiurata la sua delocalizzazione… pinocchiate …”.
Non è tardata ad arrivare la risposta del consigliere di maggioranza Aniello Cecere, tirati in ballo dalla De Cicco. “Stiamo lavorando incessantemente per garantire un degno servizio sanitario ai concittadini di Giugliano mare. Purtroppo l’amministrazione comunale non può far altro che tamponare eventuali disagi quando, come in questi casi, ci si trova di fronte a normative regionali per le quali siamo alla presa con battaglie burocratiche e sindacali. Quella del sindaco non è stata una promessa a vuoto: il servizio in un certo senso uscirà dalla porta ed entrerà dal portone. Stiamo lavorando in sinergia con la direzione sanitaria in tal senso. Oggi stesso ho descritto nei minimi particolari la situazione alla Commissione consiliare competente. Da parte nostra c’è tutta la volontà di garantire i medesimi servizi a tutti i cittadini”.