S. Antimo. Commissione d’accesso in Comune, il sindaco Russo: “Massima collaborazione”

Terremoto politico al Comune di Sant’Antimo, da pochi minuti si è insediata la commissione d’accesso per verificare le presunte infiltrazioni della malavita nella macchina comunale. Gli 007 lavoreranno per 6 mesi a stretto contatto con dirigenti e personale amministrativo e scandaglieranno tutte gli uffici e le pratiche più calde. Da ricordare i vari attentati e minacce subiti nel corso degli ultimi mesi da esponenti politici e dipendenti del Comune, atti che hanno alzato l’attenzione degli organi preposti i quali vogliono far luce su quanto avvenuto nel Comune di Sant’Antimo. A fine lavori verrà stilato dagli investigatori una relazione che potrebbe anche portare allo scioglimento del Comune per infiltrazioni camorristiche.

Le dichiarazioni del sindaco Aurelio Russo

“Con provvedimento prefettizio, oggi è stata nominata la Commissione d’accesso, chiamata a svolgere un’attività d’indagine sull’operato dell’Amministrazione che rappresento. Assicuro ai Commissari incaricati la massima collaborazione, da parte di Uffici e Amministratori, sin d’ora e per il periodo prescritto, ai fini dell’accesso ad ogni atto amministrativo d’interesse. Mi sta a cuore rassicurare i cittadini che l’insediamento della Commissione non comprometterà, in alcun modo, l’erogazione dei servizi né determinerà alcun rallentamento nell’azione politico/amministrativa che, con grande impegno e dedizione, stiamo portando avanti. Attendiamo, tutti, con fiducia, l’esito di una procedura amministrativa prevista dalla Legge, il cui esito, ci vedrà, come sempre, dalla giusta parte”.