Assurdo in città. Bambino di 8 anni picchia la sorella neonata e la uccide perché piangeva: erano soli nella stanza

Bimba di 8 anni uccide un bimbo di 1 perché piangeva troppo. La bimba era stata lasciata sola con il piccolo per circa due ore, nelle quali lo avrebbe picchiato a causa dei suoi continui capricci.
Quando la mamma del bambino, Bryanna Reasonover del Michigan, lo è andato a prendere nel centro di assistenza ha notato i lividi e i graffi sul corpicino, così lo ha portato in ospedale dove però è morto.
Le persone che si sarebbero dovute prendere cura del piccolo, come riporta il Sun, hanno detto di non aver notato nulla di insolito, ma adesso è stata attivata un’indagine per capire le responsabilità del caso. Pare che i bambini presenti nella struttura fossero stati lasciati soli e che il piccolino abbia iniziato a fare i capricci scatenando l’ira della bimba di 8 anni che ha reagito picchiandolo, unico testimone del fatto un altro bambino di soli 5 anni.
Il personale ha detto alla madre di non avere alcuna idea di quanto sia accaduto, ma la mamma è decisa ad andare in fondo alla storia: «Probabilmente ha fatto solo dei capricci, non avrebbero mai dovuto lasciare soli dei bambini così piccoli». La piccola di 8 anni, ritenuta presunta responsabile della morte del bimbo, è stata sottoposta a un controllo psichiatrico.