Arzano. Elezioni, è Salvatore Borreale il candidato sindaco del Pd

Elezioni, è Salvatore Borreale il candidato sindaco del Pd. Nel breve le consultazioni per decidere le alleanze. Legalità, trasparenza e  lotta ai colletti bianchi, le priorità del neo candidato. L’Assemblea dei tesserati del Pd locale, convocata la serata di ieri, nella sede sezionale, La maggioranza dei votanti  ha approvato il nome del candidato sindaco alle amministrative di giugno prossimo. E’ Salvatore Borreale, 48 anni, sposato e padre di due figlie;  docente di Economia Aziendale presso l’istituto superiore Don Geremia Piscopo,  dottore commercialista e consigliere comunale del Pd, ha ricoperto incarichi di revisore dei conti  nei comuni di Arzano e Casavatore. Il suo nome ha avuto l’imprimatur prima dall’Assemblea degli iscritti, e successivamente dei vertici provinciali e regionali.  Il Partito Democratico dopo un serrato e leale confronto nelle consultazioni del quadro attivo – fanno sapere dal partito –  ha fatto sintesi sulla candidatura a Sindaco di Arzano di  Salvatore Borreale. Il Pd nelle prossime ore convocherà le altre forze politiche, movimenti e associazioni a partire da quelle già incontrate in modo bilaterale, per stilare un calendario di confronto al fine di comporre una più ampia partecipazione e unità che possa garantire una incisiva azione politica condivisa. “La candidatura a Sindaco e la costruzione di un programma devono vedere lo sforzo da parte della coalizione, il coinvolgimento delle parti migliori della comunità arzanese. Si tratta di puntare ad un programma di coalizione che abbia come priorità la realizzazione di fare della città di Arzano un “paese normale”. E per questo che il concetto di legalità non può essere, soprattutto ad Arzano, un fatto meramente enunciativo – prosegue il commissario cittadino Antonio Amato .  La legalità deve essere praticata sin dal quotidiano favorendo una convivenza civile nel paese, a partire dalla vita amministrativa che deve vedere la massima trasparenza tesa a superare le pratiche del passato che hanno visto due scioglimenti del Consiglio comunale per condizionamenti e infiltrazioni camorristiche. Nell’ultima vicenda dello scioglimento, il Pd, insieme alle altre forze dell’opposizione, si è battuto con forza per far emergere il malaffare. Salvatore Borreale è stato un consigliere comunale autorevole delle battaglie politiche di opposizione condotte nel civico consesso evidenziando le numerose azioni illegittime della passata amministrazione”.  Parola chiare che danno già il senso di quello che Borreale si accingerebbe a fare.  “La legalità praticata è il presupposto per costruire un “Progetto per Arzano” a partire dai tanti temi programmatici fondamentali per la città, come la riforma della macchina amministrativa, la mobilità, i trasporti, l’igiene urbana, la gestione dei beni pubblici, la sicurezza e l’assetto urbanistico.  Pertanto, questi temi programmatici saranno oggetto di confronto nel tavolo che concorderemo con le altre forze politiche della coalizione di centrosinistra”, conclude il commissario.  Dopo una parentesi amministrativa non felice con arresti, inchieste e scioglimento per camorra. Ora l’obiettivo sarà costruire un programma e una squadra che sappia rispondere alle esigenze espresse dalla comunità.  Lavorando in modo da favorire condivisione, trasparenza e inclusività.