Arrestata per furto, il compagno la difende: «È incinta». Ma era solo in sovrappeso

Quando i carabinieri della stazione di Chieti Scalo le hanno notificato l’ordine di carcerazione relativo a un furto del 2015 e per il quale dovrà scontare una pena di tre anni di reclusione, V.R.M., 34enne di Ortona, non ha fatto una piega.

È stata collaborativa ed ha chiesto di poter chiamare il compagno affinché potesse portarle una borsa con degli effetti personali. Ma nel momento in cui il compagno è arrivato in caserma,  nel vano tentativo di evitare che la compagna finisse in carcere ha esclamato: “È incinta di sette mesi!”.

Quando i militari hanno chiesto conferma alla donna, la stessa, tra lo stupore di tutti ha negato, specificando che di essere soltanto in sovrappeso.

Il tentativo del compagno è andato a vuoto e la donna è stata condotta nel carcere  di Madonna del Freddo.